Tecnologia – Recensione – Lampada Led Smart RGB Bomcosy

In giro per la rete è possibile trovare una miriade di offerte di lampade Led Smart, controllabili da remoto tramite il proprio smartphone, dove è possibile regolare l’intensità luminosa, la temporizzazione  di accensione e spegnimento e quando sono RGB, come questa, anche il colore. Queste lampade oramai sono compatibili con l’assistente vocale Alexa (di Amazon) o Google Assistant, bastano pochi passaggi per controllarla con la voce.

La lampada di cui parlo è una Smart Led Bulb RGB della Bomcosy, gentilmente prestatami da un amico.

La confezione contiene due lampade ed un semplice manualetto (solo in lingua inglese) che spiega passo passo come configurarla alla propria rete di casa.

Per prima cosa dovremo scaricare l’applicazione (per IOS o Android) Smart Life, potremo usufruire del QR Code che si trova stampato in confezione per caricarla immediatamente nel nostro smartphone.

La lampada è ad alta efficenza energetica ed assorbe 7W. Devo dire che paragonata alla Philips da 9W, datami insieme ad Echo Plus, i due Watt in meno di questa Bomcosy si fanno notare in quanto risulta molto meno luminosa della Philips.

Veniamo alla configurazione dell’App e della lampada. Per prima cosa dovremo inserirla in un supporto per lampade con attacco E27 e accendere l’interruttore. Poi dovremo aprire l’App Smart Life per la configurazione iniziale.

L’App richiederà una registrazione ai servizi Smart Life, per cui se non ci siamo già registrati in passato, dovremo completare la registrazione fornendo una nostra Email e una password che useremo per i servizi Smart Life (l’azienda non vende solo lampade).

Terminata la registrazione dovremo aggiungere un dispositivo e selezioniamo la sezione delle Lampade.

 

Questa parte ora può sembrare un poco ostica ma vi assicuro che è molto semplice

Come spiega la guida dovermo accendere e spegnere la lampada per tre volte, fino a lasciarla accesa al termine.
A questo punto se tutto va bene la lampada inizierà a lampeggiare ed a questo punto è pronta per il riconoscimento.
L’applicazione l’individua e ci chiede un nome da assegnare (io ho messo LuceRGB).
Poi ci verrà chiesta il nome della nostra rete Wifi e la password.

Se tutto è andato per come doveva ci ritroveremo nell’App su questa schermata.

Basta pigiare sulla luce per accendere e spegnere la lampada. Se entriamo nella schermata “Colour Mode” potremo assegnare un colore di nostro gradimento e nella sezione “Schedule” potremo impostare un timer di accensione e spegnimento.
Ora non ci resta che configurarla con il nostro assistente vocale. Io disponendo di Alexa ho proceduto per questa via.

Cliccando sui tre pallini in alto a destra si entra in un schermata di riepilogo.

Poi ho pigiato su Alexa e in automatico parte l’App Alexa.
A questo punto dentro l’App Alexa dovremo andare sulla sezione Skill ed aggiungere quella di Smart Life per poi attivarla.

L’App di Alexa, quando attiveremo la Skill Smart Life, ci chiederà l’email e la password con cui siamo registrati ai servizi di Smart Life.

Una volta inseriti saremo registrati e la lampada sarà già riconosciuta da Alexa.

Basterà dire “Alexa accendi LuceRGB” perché questa si accenda subito o anche, ad esempio, “Alexa imposta LugeRGB a verde” e questa verrà immediatamente impostata a verde.

Questa lampada, a differenza della Philips, non richiede uno Smart Hub (che è integrato solo in Echo Plus, altrimenti andrebbe acquistato a parte), per cui è subito sfruttabile da chiunque. Questo è un grosso vantaggio e un bel risparmio.
Io l’avrei preferita un poco più potente, in quanto più che una lampada per illuminare è piuttosto una lampada per far luce soffusa e di contorno.
Comunque per funzionare funzionano benissimo nulla da dire.
La consiglio ? Ni 😅

Se ti è piaciuto l'articolo e apprezzi il mio lavoro potresti aiutarmi con una piccola donazione, tramite PayPal, offrendomi un cappuccino.
Grazie di cuore!
Dona