Locali e Gastronomia – Recensione Ristorante La Cirra

Ristorante La Cirra, Piazza Nascé 8 Palermo

Ricordo che la recensione di questo locale è spontanea, esprimendo un mio parere personale, e che non ho ricevuto alcun compenso o la consumazione gratuita, abbiamo pagato tutto di tasca nostra !

Sabato 01/06/2019, insieme ad un gruppo di amici, abbiamo provato questo locale “La Cirra”. Si tratta di un franchising, diffuso in Sicilia, dove preparano quella pietanza simile ad una pizza allungata ma che non è una pizza in quanto l’impasto è fatto in modo particolare e poi condito seguendo severe istruzioni da rispettare. Infatti abbiamo scoperto che a differenza che in pizzeria non si può chiedere di modificare la Cirra, aggiungendo o togliendo qualche ingrediente. Infatti una mia amica che non desiderava un ingrediente in una Cirra da lei scelta, al momento dell’ordinazione ha dovuto cambiare completamente Cirra.

Il risultato è una sorta di impasto sottile e croccante condito opportunamente.

Il locale è spazioso con una ampia veranda all’ingresso e la parte interna vera e propria. Ricorda un poco le catene di Fast Food che si sono diffuse oramai in tutte le grandi città. Trovandosi in centro città è difficile trovare posteggio vicino.

Dopo esserci accomodati (avendo prenotato prima), ci hanno fatto avere i menù.

La scelta è molto ampia ma come già detto non è possibile modificare alcun che. C’è una pagina del menù dedicata ai celiaci, quindi mia moglie si è soffermata su questa pagina. In questo caso la scelta è limitata a tre portate. Nella foto si vede chiaramente che danno il pane senza glutine, ma di fatto ne hanno molto poco disponibile e spesso non ne hanno proprio come nella serata in cui ci siamo andati noi.

Dopo aver fatto le nostre scelte sono passati almeno 40 minuti prima di vedere qualcosa. Spesso le cameriere erano confuse girando di tavolo in tavolo e anche sbagliando tavolo per consegnare le portate e al termine costrette a tornare indietro. Il locale era pieno ma troppo poco personale, rispetto alla dimensione dell’ambiente, che spesso girava a vuoto. A causa di ciò i tempi di attesa si fanno molto lunghi.

Nel frattempo era arrivato l’ordinazione per i bambini.

Dopo molta attesa arriva il piatto ordinato da mia moglie, ovvero:

Ma arriva questo:

Facciamo presente più volte alle cameriere (si più di una, che poi andava dentro per non tornare più), che il piatto è incompleto in quanto il piatto contiene solo salumi ma il menù comprendeva anche melanzane, provola e pomodori secchi.

Passa ancora molto tempo e finalmente viene sostituito il piatto:

Per gli altri commensali ancora nulla, fino a quando inizia ad arrivare qualcosa, la cameriera aveva più Cirre ma tipo una per tavolo diverso e non da servire tutte allo stesso tavolo.

Per farla breve, dopo molta attesa, alla fine:

La Cirra può piacere o meno, si tratta di un impasto particolare che deve cuocere pochissimo (mi chiedo allora il perché di questi lunghissimi tempi di attesa), a me invece piace la pizza dal bordo spesso e morbido, tutto l’opposto della Cirra (sottile e croccante) ma questi sono i miei gusti personali, la qualità degli ingredienti sono da Fast Food e non certo da locale Gourmet.

Insomma a me, personalmente, non è piaciuta per nulla, consultando i miei amici, per avere più pareri, a loro è piaciuta concordando con me per la bassa qualità degli ingredienti e per la disorganizzazione del personale con conseguente lunghe attese.
Al termine il conto.

La prima voce scritta Cirra con la X è il coperto, per errore ci avevano aggiunto nel conto una bibita in più che non abbiamo richiesto.

Per concludere, non si discute sul gusto, ognuno ha il suo, ma ai miei amici comunque è piaciuta.
Ma la disorganizzazione con conseguente temi di attesa esagerati, il fatto che le cameriere più volte tornavano indietro non sapendo a chi consegnare il piatto ordinato da commensali di altri tavoli.
Dopo essercene andati fuori c’era una giovane mamma che ci parlava appunto di questa disorganizzazione, presente non solo il sabato sera ma praticamente sempre in quanto un suo parente ci viene spesso per comodità e in questo locale fanno sempre così.

Ci tornerei ? Ehm …. sinceramente no, in primis perché non è di mio gusto e poi per i tempi di attesa troppo lunghi.

Ricordo che la valutazione è del tutto personale ed esprime una mia opinione. 
Un asterisco (*) scarso, cinque asterischi (*****) ottimo.
– Location (se il luogo in cui è situato il locale è carino, ha una bella vista ecc..).
– Presentazione Locale (tipo se i tavoli e l’arredamento è ben curato e confortevole o è vecchio e necessita di ristrutturazione).
– Pulizia (si intende sia del locale che dei bagni).
– Servizio al tavolo (i tempi di attesa e la gentilezza dei camerieri).
– Presentazione del cibo (un conto è presentare in modo carino i piatti e un conto è mettere su in modo sconclusionato e di fretta e furia le pietanze che compongono il piatto. Una buona presentazione può rendere molto più gradevole la consumazione delle portate).
– Qualità del cibo (non penso ci siano commenti da fare, o il cibo è buono o non lo è c’è poco da fare).
– Prezzi (alla fine oltre che la qualità, farà da padrone, nella scelta, il prezzo proposto dal locale, più convenienti saranno i prezzi più asterischi darò).
– Possibilità di parcheggio (sembra una sciocchezza ma spesso è determinante nella scelta).
——————-
Giudizio personale finale (max 5 asterischi)

1) Location: ***
2) Presentazione Locale: ***
3) Pulizia: ***
4) Servizio *

5) Presentazione del cibo: ***
6) Qualità del cibo: **
7) Prezzi: ***
8) Possibilità di parcheggio: **

Totale 20

Se ti è piaciuto l'articolo e apprezzi il mio lavoro potresti aiutarmi con una piccola donazione, tramite PayPal, offrendomi un cappuccino.
Grazie di cuore!
Dona